Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Ciutat de les Arts i les Ciències, Valencia, Spagna
Valentina Massari

Valencia

Il primo amore non si scorda mai!

by Valentina Massari published on
October 2006 / 15 days / 800 EUR 100 Final evaluation
  •  Solo

Valencia

Travel story

Il primo amore non si scorda mai!
Ben 7 anni fa (mamma mia quanto tempo è passato) mi sono recata in questa città per ricongiungermi con mia sorella che si era trasferita!
Ed è subito stato amore a prima vista!
Di questa città mi ha affascinato tutto, dalle vie del centro storico, i palazzi, le fontane, ovunque il verde e gli spazi, ampi spazi.
Mia sorella aveva lezione all'università, quindi io dalla mattina fino al pomeriggio tardo ero sola ed armata di una cartina e niente più ho cominciato a girare la città!
Ho apprezzato fin da subito la rete di mezzi che collegava ogni parte della città, potevi scegliere tra metro, tramvia e taxi che erano sempre a dei prezzi molto molto abbordabili.
Io sul momento, e su consiglio di mia sorella, utilizzai la metro che aveva una fittissima rete e davvero ti portava in ogni dove!
La fermata che mi interessava si chiamava “Colon” poiché ti permetteva di scendere in centro, nel cuore della città!
Subito sono rimasta affascinata da questo nucleo.
La prima parte della città che ho visitato è stata Plaza del Ayuntamiento, è una piazza centrale del borgo antico di Valencia, dove oggi ha sede il municipio, quest’ultima è della fine del XIX secolo.
Lateralmente a questa piazza dalla forma triangolare troviamo il Palazzo del Comune, edificio degli inizi del XX secolo con una torre centrale fiancheggiato da torrioni circolari.
Ho girato tranquillamente per la città, avendo l’aiuto da parte degli abitanti sempre cordiali ed amichevoli, molto disposti al sorriso ed all’aiuto, ogni qualvolta avessi bisogno di un indicazione o di un aiuto, gli abitanti od i commercianti erano pronti e disponibili a darmi una mano!
La città all’epoca in cui sono andata, aveva una netta divisione tra periodo storico e moderno anche nella tipologia dei negozi, che nel centro storico sono meravigliosi anche soltanto nelle strutture; nella via principale vi sono negozi che si susseguono uno all’altro di articoli tipici del posto, mi sono soffermata ad ammirare un negozio che vendeva tutto ciò che serve ai partecipanti alla “Fallas” una festa di dimensioni gigantesche che si tiene nel periodo di Marzo in questa città, quindi si potevano ammirare davvero articoli di tutti i tipi, gli abiti mi hanno ovviamente colpito di più, tutti ricamati a mano e di una bellezza impressionante, sempre in questa zona oltre a questa tipologia di prodotti io trovai un po’ più nascosta quello che da noi si classifica come bar, vendeva dei prodotti chiamati “Churros” delle ciambelle fritte che si mangiavano intinte nella cioccolata calda che potevi tranquillamente gustare sul posto grazie ai diversi tavolini dislocati in questo locale completamente rivestito di mattonelle decorate a mano sul blu e giallo, un atmosfera incredibile, per non parlare poi del mercato coperto e della stazione, tutto molto caratteristico!
Nelle varie passeggiate sono rimasta affascinata dal verde di questa città, è veramente piena di parchi e di fiori in ogni dove che incorniciano una miriade di fontane bellissime!
Io ebbi la fortuna di trovarmi nel periodo in cui si svolgeva l’america’s cup quindi ho avuto la possibilità di poter apprezzare il porto completamente ristrutturato per l’evento.
All’epoca, ma penso che tutt’ora sia così, lungo il porto vi erano diversi locali, anche molto frequentati dai ragazzi, che rendevano il posto molto vivo, cosa che a me ha suscitato dello stupore non essendo abituata a vedere il porto di una città così vivo di notte.
Di notte vi è molta sorveglianza ed è una cosa molto rassicurante, poiché essendo una grande città vi sono moltissimi clochard, anche se sono nella maggior parte dei casi persone innocue.
La notte è molto viva, vi sono tantissimi locali sparsi in giro per la città, presenti anche all’interno dei centri abitati, anzi la maggior parte sono proprio all’interno della città, ma qui sono tutti molto attenti alle norme di “buon vicinato”, quindi all’esterno dei locali non si sente nessun suono, ed anzi i buttafuori che si trovano al di fuori di ogni locale cercano sempre di diradare gli assembramenti di ragazzi chiassosi per non arrecare danno acustico agli abitanti!
Volendo andare al mare abbiamo preso il tram che ci permetteva di uscire proprio davanti alla spiaggia, ed anche qui una meraviglia, spiagge lunghissime ed attrezzate con degli ombrelloni di paglia e delle docce fruibili dai bagnanti per poter tornare a casa comodamente puliti!
Il mare purtroppo lascia molto a desiderare, essendo una zona molto ventosa, io ho fatto il bagno tre volte e sono sempre uscita completamente ricoperta di sabbia, trasportata dalle onde.
Altra meraviglia di questa città, è la città dell’arte e della scienza. Questa struttura occupa la parte meridionale dell’area metropolitana; si estende per buona parte sul letto del fiume Turia, ora definitivamente deviato in seguito ad alcuni straripamenti che avvennero in passato. La Ciudad rappresenta uno dei maggiori poli attrattivi per i turisti; Una visita completa impegna non meno di una giornata. L’ideale sarebbero due giorni, data la superficie su cui si estende, calcolata in circa 35 ettari. Questa struttura si divide in quattro grandi edifici, con uno stile costruttivo molto particolare ad opera dell’architetto Santiago Calatrava che sono: l’Hemisfèric, il Museo de las Ciencias, il Parco oceanico, Il Palacio de las Artes, una quinta struttura non compresa nel conteggio ma degna di essere citata è l’Umbracle un’ampia terrazza panoramica coperta. Al suo interno troverete inoltre una fitta rete di negozi, bar e ristoranti. Per entrare nei vari padiglioni si paga un biglietto di pochi euro oppure si può scegliere una visita completa a 20 €, vi assicuro che è uno spettacolo magnifico sia di giorno che di notte con le grandi piscine illuminate.
E’ una città che è rimasta sicuramente nel mio cuore e a mio parere è degna di una vacanza di tutto rispetto!

La foto di copertina anche se sfocata rappresenta molto per me!

Valentina Massari

Comments

  • by Anonymous

  • Plaza del Ayuntamiento, Valencia, España
  • Palau de la Música, Paseo de la Alameda, Valencia, Spain
  • Túria, Valencia, España
  • JARDÍN DEL TURIA, Valencia, España
  • Jardí Botànic, Carrer de Quart, València, Espanya
  • Ciutat de les Arts i les Ciències, Valencia, Spagna
  • Museo Nacional de Cerámica González Martí, Valencia, España
  • Centro Comercial Aqua Multiespacio, Calle de Menorca, Valencia, España
  • Panz And Copany, Carrer els Alzamora, Alcoy, España
  • + HOTEL, Plaza Reina, Valencia, Spain

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Valentina's trips

I was there!

You must sign in to ask Valentina Massari to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Valentina Massari successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login